domenica 11 novembre 2018

Heavy rotation Agosto-Settembre-Ottobre 2018

Ciao a tutti!Post trimestrale anche stavolta, d'altra parte fra la stanchezza e la scarsa creatività che la accompagna, va bene così.A dir la verità le foto sono di Agosto e Settembre, visto che ad Ottobre la mia attività principale è stata riposarmi e godermi la mia rinascita che parte, fra le altre cose, dal fatto di essere tornata a lavorare nella mia città.


Cominciamo col get BIG!lashes di Essence,un mascara volumizzante che fa ben più del suo porco dovere per 2 spicci(costa sui 3 euro).Unica pecca lo spazzolino gigante, ma per i mascara volumizzanti è spesso un male necessario.Vicino a lui 2 salvavita della Kiko, il matitone/ombretto della serie Daring game e un ombretto in stick bianco, coi quali soli 2 mi sono truccata un mondo di volte in 5 minuti quando il tempo stringeva ed il treno partiva.Entrambe buoni e dall'ottima tenuta,come anche il Metal Boom di Wjcon alla loro destra(amethyst), violaccio impertinente meraviglioso che splende senza andare da nessuna parte fino a sera.A destra tre ombretti, due Kiko(color sphere rosa e color clics infinity 201)e un MAC tarocchissimo, color antracite, che ho avuto modo di bucare abbondantemente.
Ultime in basso una fantastica matita automatica waterproof per sopracciglia di Sephora, non economicissima(sui 9 euro eccetera), anche perché ha la mina sottile e quindi finisce presto, ma davvero eccezionale come praticità, tenuta, definizione, mi è durata pochissimo ma probabilmente la ricomprerò comunque;un khol della Maybelline verde scuro e una matita per occhi della serie Aqua eyes di MUFE, preziosissima per i giorni di gran caldo perché non sbava manco se ti ci metti d'impegno XD


Per le labbra ho usato una matita rossa ed una prugna della Layla, il mitico Everlasting glimmer veil di Kat von D in Televator, il gloss Warp speed ahead della MAC (limited edition Star trek), un glossino rosa di Aliexpress e il matitone di Sephora che ormai è in agonia avanzata.


Per la facciotta ho usato sempre le solite cose:
Correttore cancella-età di Maybelline, cipria Essence che però trovo un po' farinosa e troppo sbiancante, illuminante della Revolution, fard della Sephora e ombretto rosa della Elizabeth Arden usato come fard.


Di questi due voglio parlarvi separatamente perché sono due prodotti davvero favolosi;l'eyeliner di Essence, Super precise eyeliner, dura davvero tantissimo, costa un inezia(sui 3 euro), ha un bel pennellino sottile ed un ottima texture.
Io lo preferisco ai Razor liner della Urban decay, di cui ho 2 colori ma mi fanno sempre smadonnare, sono plasticosi e difficili da ripassare.
Anche il mascara Pupa vamp extreme è stata una gran bella sorpresa, ottima formula e bello spazzolino in sintetico(lo vedete bene qui), fa delle ciglia bellissime senza appesantirle, malgrado abbia dei dentini piuttosto piccoli l'applicatore separa bene le ciglia e le allunga.Forse un po' meno performante per quanto riguarda il volume delle ciglia, ma nel complesso lo promuovo! 


Gli schiattati del mese!
duematite, pastello ebano diNeve cosmetics per le sopracciglia, e la matita verde chiaro per occhi di l'Oreal, mascara waterproof Miss Hippie di l'Oreal; Drops of youth, idratante non grasso di Body Shop assolutamente ME-RA-VI-GLIO-SO se come me avete la pelle secca e sensibile che impazzisce con le creme grasse;cipria Debby powder experience che ho amato molto e probabilmente ricomprerò, scrub di Body Shop al cocco in travel size dal profumo PARADISIACO, ho salvato il vasetto vuoto per settimane dopo terminato il prodotto, solo per poterlo sniffare XD 
Concludo con i campioncini: 
le prime due buste me le han date in omaggio a Las Vegas, contengono una crema viso che ha una buona texture ed un efficace potere nutriente, ma ha un profumo che ricorda la tua vecchia zia un po' nobildonna decaduta.Nome della crema: "Vivo per lei".Forse gli americani la producono con una fragranza che immaginano piaccia alla italiana danarosa un po' in età.Mah.Delle altre 4 bustine non ho molto da dire, i prodotti per capelli Domus Olea non mi sono piaciuti, lo shampoo non sciampa, il balsamo non balsama.Ma questo perché io sono abituata con i detergenti e balsami atomici con tutta la roba chimica e questi sono bio, probabilmente usati alla lunga sono molto meno aggressivi e quindi non rovinano il capello, io ho ringraziato di avere praticamente la testa rasata,perchè altrimenti con una bustina non andavo lontano.
Della Essere ho un ricordo buono di entrambe le cose, sia del balsamo vaniglia e cocco che dela crema antirughe, ma nessuno dei due mi ha tanto entusiasmato da correre a comprarlo.  




Trucco sciuè sciuè realizzato con i due ombretti in crema della Kiko, semplice e veloce ;) credo di aver messo il rosa Kiko sotto la sopracciglia.




Altro trucco strausato nel mese e taglio capelli freschissimo; stavolta li ho fatti supercorti ma non credo li taglierò più così.
Mi manca troppo avere dei capelli da toccare in testa!Anche se mi dicono tutti che coi capelli corti sto benissimo, che mi fanno cazzuta etc etc.









Dettaglio del rossetto  liquido della Kiko, n.11 della serie metallizzata.Ne ho comprato questo e uno porpora, son davvero carini!
Calcolando anche che sono low cost.









L' Everlasting glimmer veil di Kat von D in Televator l'ho usato a tutto spiano, della serie smettiamola di comprare trucchi fighi e lasciarli invecchiare in cassetto perchè prima va usata la roba vecchia.








Anche questo ve lo faccio vedere da vicino perchè merita: ha davvero una brillantezza meravigliosa, di base è metallizzato ma è anche moderatamente glitterato, senza essere troppo da ventenne in discoteca.
Tradotto:pure le vecchie bacucche come me se lo possono mettere senza far ridere i polli. Non costa poco(22 euro) ma è davvero bellissimo e splendente e sarebbero soldi proprio ben spesi se avesse la tenuta che ti aspetti da un prodotto che si chiama EVERLASTING.Vabbè.
In realtà ho letto in giro che dà il suo meglio come top coat anzichè da solo,già penso di prenderne anche un altro in ogni caso!







Con il metal boom di Wjcon ho realizzato uno dei miei trucchi preferiti del mese, il rossetto l'ho realizzato col gloss rosa con un pò di MB sfumato sopra.







Closeup di quelli che me ne viene uno su 500 XD .


Versione più sfumata e scura e con Televator sulle labbra.
Tanto amore per la matita Sephora che ho già finito che permette di fare delle sopracciglia proprio come piacciono a me! 


















Un'altra foto con Televator da vicino.Sugli occhi giusto una rigona di eyeliner Essence ed un pò di matita argento sulla parte bassa.






Ultimo look con la matita verde scuro Maybelline come base sia sulla palpebra mobile che sulle labbra;sugli occhi ci ho sfumato sopra un eyetech di Kiko verde acido e un pigmento Essence(Jungle fever), sulle labbra l'ho mixato con la matitona rossa di Sephora.  















E anche per stavolta è tutto!
Malgrado il boicottaggio di Blogger, che ha deciso che aveva voglia di sputtanarmi la formattazione del testo(probabilmente lo farà in maniera ancora peggiore una volta che avrò pubblicato il post).

Fatemi sapere quali sono le cose che vi son piaciute di più!
Alla prossima,Mel.












lunedì 10 settembre 2018

Sul sentiero per Santa Clarita incontrammo delle donne vestite d'arancio, eppure era un bel posto, anche se c'era un ghoul nel fiume...



Serie tv ne guardiamo sempre a bizzeffe, soprattutto ultimamente che la stanchezza predomina, e restare svegli per un film è diventata un impresa epica(ancora 2 settimane di pendolarismo...ce la posso fare!)

Comincio questo post con una serie che purtroppo, dopo esser diventata parecchio interessante nella sua terza stagione  è stata chiusa, ovvero The Path;in questa stagione emerge prepotente il marcio relativo al fondatore del Meyerismo, non voglio spoilerare per chi scegliesse di guardarla comunque(resta una serie molto ben recitata e magari avevate già cominciato e la volete finire), fatto sta che persino Sarah Lane(Michelle Monaghan, qui sopra), una delle persone di maggior spicco della comunità meyerista, lascia il movimento, disgustata da ciò che scopre esser stato commesso dal loro fondatore.
La serie vi avviso finisce tronca, quindi se non avete visto le altre due vi direi lasciate perdere, peccato, perché era una serie ben realizzata e recitata parecchio bene…


Santa Clarita Diet continua a divertirmi parecchio, le vicende tragicomiche di Drew Barrymore madre di famiglia, agente immobiliare e... Zombie sono spassose soprattutto grazie all'adorabile spalla Timothy Olyphant, in questa stagione anche le schermaglie amical/amorose della figlia con Eric erano carinissime! Finalmente si scopre come è stata contagiata Sheila, quindi la famiglia si dà da fare non solo per sopravvivere salvando la mamma ma anche le apparenze(messe in pericolo dal fatto che debba mangiare carne umana), ma anche per salvare il mondo dal disastro che potrebbe causare il diffondersi del morbo.Sí è una cosa leggerina, ma come dico dei libri, uno non è che può leggere sempre Dostoevskij.



Altra cosa leggerina, e gran bella sorpresa del periodo, è The good place, serie Netflix con protagonisti Kristen Bell e Ted Danson, centrata attorno al personaggio di Sarah, deceduta e arrivata nella porzione di una specie di paradiso gestita da Michael; sembrerebbe tutto idilliaco, la casa che ti viene data è la casa perfetta per i tuoi gusti, vieni accoppiato alla tua anima gemella e tutto scorre fra infinita gioia e felicità...o forse no, perché il problema è che c'è stato uno sbaglio per omonimia, e la Sarah che è arrivata in paradiso, in realtà era una persona cinica ed egoista, che tutto meritava meno che di stare nel "good place" del titolo. Sarà capace di tenere in piedi l'inganno, non farsi scoprire e nel frattempo diventare una persona migliore e meritevole di stare lì? Non vi anticipo nulla, anche perchè alla fine della prima stagione c'è un colpo di scena di quelli che BOOOOM!
Unica cosa antipatica, è già uscita la seconda stagione, sta per uscire la terza e su Netflix c'è solo la prima… mah. 
Molto divertente è che nel good place è impostato una specie di "filtro famiglia", quindi quando la nostra sboccata e non proprio signorile protagonista comincia ad interloquire coi compagni di paradiso, tutte le parolacce che cerca di dire vengono storpiate,con suo enorme disappunto, in frasi innocue,come il "What the fork?!"che vedete nella foto.
E di cui la sottoscritta non si è più liberata XD XD XD



Sapete quanto adori OITNB(Orange is the new black), anche questa stagione mi è piaciuta molto, non ho gradito il taglio di certi personaggi storici tipo Boo, ma avendone inseriti altri nuovi, come le due sorelle assassine, credo fosse inevitabile.Anche avere un miliardo di personaggi e fargli avere 5 minuti di screen time a stagione non ha molto senso... lo perdono solo a Game of thrones! In questa stagione la storyline principale riguarda il processo post rivolta alla Litchfield, mentre le nostre vengono trasferite nella sezione di massima sicurezza del carcere e beh, la musica cambia. Gli sceneggiatori di questa serie sanno il fatto loro, ed ancora una volta tessono una storia avvincente e ricca di personaggi sfaccettati ed interessanti. Non ci siamo potuti sottrarre al binge watching sfrenato. Tanto dispiacere per Taystee, sempre più il simbolo di un certo tipo di persone che, nella partita a carte che è la vita, ha una mano di partenza talmente pessima che gli è terribilmente difficile sottrarsi ad un certo tipo di esistenza. Degli altri personaggi che mi han colpito magari vi parlo nei commenti, altrimenti scrivo un romanzo. Non avete ancora visto OITNB? 
E CHE ASPETTATE, PORCA PUPAZZA! 


Per Ghoul sprecherò il minor tempo possibile:questa miniserie indiana in tre parti proposta da Netflix è fatta con due soldi, tutto il terrore promesso non è pervenuto, predomina la noia, i personaggi sono super stereotipati e assolutamente bidimensionali, ridatemi le tre serate che ho sprecato a guardare questa porcheria in hindi, ambientata in una prigione semibuia(così si risparmia sul makeup del mostrizzo), che pesca dalla mitologia del mondo arabo e parla di un demone che, evocato col sangue da un prigioniero, fa una strage passando da ospite in ospite ed evocando i peggiori sensi di colpa
 di ognuno. Comunque io l'ho trovata davvero pessima e ve la sconsiglio. 



Di ben altro spessore una miniserie, sempre su Netflix,  di produzione britannica, uscita nel 2015 e costituita da 6 episodi in tutto;sto parlando di River, che vede un bravissimo Stellan Skarsgard interpretare un ispettore di polizia, impegnato a scoprire chi ha assassinato la sua partner lavorativa, e tormentato da visioni che la vedono protagonista, assieme ad altre persone, come ad esempio una ragazza scomparsa di cui non era riuscito a risolvere il caso. 
Bella regia e storia appassionante, personalmente mi sono affezionata tantissimo a questo vecchio poliziotto un pó matto, e mi dispiace sapere che non lo vedrò più, ma evidentemente se dal 2015 non han fatto altre stagioni, vuol dire che va bene così. Guardatela e fatemi sapere! 

Voi avete visto qualche serie di queste? Vi sono piaciute? 
Parliamone qui sotto! 




venerdì 17 agosto 2018

Heavy rotation Maggio-Giugno-Luglio, una vera strage!


Altro postone trimestrale, qua siamo ancora nel frullatore anche se GRAZIE AL CIELO, finalmente ho avuto una notizia bella!Dal 1 di Ottobre finalmente ritornerò a lavorare nella mia città, è da fine febbraio che faccio la pendolare e, fra quello e 1000 altri casini, sono davvero SFI-NI-TA.

Cominciamo con la foto d' apertura:ho messo (quasi) subito in uso una palette che ho comprato recentemente, la wood you love me? Di Essence.
Mi rendo conto solo a posteriori di non avere foto decenti dei trucchi fatti con i verdi(sic), che sono praticamente il motivo per cui l'ho comprata <3
Ci ho abbinato un ombretto blu Clarins 22 midnight blue, color sphere rosa di Kiko 34 che ri-tiro fuori ogni estate(ma non finirà mai comunque), il Bling di Kiko rosa carne, strasfruttato, la matita grigio scuro di MUFE(essenziale per le giornate supercalde di Luglio,non cola manco con 500 gradi), una matita Expert eyes Khol di Maybelline verde, una matita azzurra Collistar(pure questa risbuca ad ogni estate lol), un lastliner di MAC oramai secchino, Pastello Ebano di Neve cosmetics per le sopracciglia, e la matitina verde chiaro che temevo mi durasse mille anni,e che invece, avendola usata sotto ad un rossetto per cambiarne colore, e come base per l'ombretto verde 
chiaro, ho fatto fuori parecchio, questo mese.
Ultimo in basso il mascara waterproof 
l'Oreal Miss Hippie.


Qui vedete il coperchio della palette nelle due posizioni che fanno vedere entrambe i disegnini :)


Sulle labbra ho usato il NYX cosmic metals in Electromagnetic, metallic foil di Maybelline in Zen, glossino rosa Aliexpress, il rossetto YSL rosa 49 Rose tropical, una matita labbra borgogna comprata una vita fa, il matitone rosso Sephora Ultra vinyl su cui mi sono accanita particolarmente.
L'ho usato sìa da solo che variando le basi:verde chiaro per renderlo una specie di corallo buono per tutti i giorni, una base spessa verde scuro metallizzata, per trasformarlo in una specie di prugna/porpora/vinaccia scuro metallizzato.  


Per il viso ho usato il correttore Maybelline Instant anti-age, davvero ottimo, l'illuminante di Revolution, la cipria Powder experience di Debby, e come blush il pesca di Sephora che era come regalo di compleanno per le tesserate qualche anno fa, come rosa un ombretto di Elizabeth arden.


Ed ecco la strage di prodotti finiti:la famosa matita giappa che alla fine ho usato come base per il matitone Sephora, il mascara Physicians formula organic wear di cui vi riparlerò sotto, l'eyeliner Body Shop, un khol nero della l'Oreal, la crema contorno occhi della Cien nature (buona, per quel poco che costa!), l'idratante Biotherm Aquasource everplump in sample size,che però è talmente buono e concentrato che mi è durato settimane.E' una serie di idratanti perfetta per la mia pelle, che ha bisogno di acqua più che di nutrimento(le creme troppo grasse la fanno imbizzarrire), se avete qualche soldino da investire in una crema buona, provateli!
Ultimi in basso il full coverage di Kiko, un rossetto Diorific color melanzana che aveva davvero troppi anni e cominciava ad avere un odore non buono, la base per ombretto Front cover, pure questa vecchiotta ma insomma almeno di questi ultimi due sono arrivata a filo, e ultimo il matitone per labbra Urban Decay Supersaturated in  Big bang.


Qui avete una foto dimostrativa riguardo al mascara che ho finito, Organic wear(un occhio sì,uno no).Devo dire che rispetto ad altri  mascara naturali, come ad esempio Occhioni di Neve, tiene molto meglio(Occhioni andava controllato ogni tot perchè tendeva a sbavicchiare un pò, sopratutto col caldo), l'effetto è abbastanza naturale, niente di eccezionale ma sufficiente per un trucco quotidiano, è leggero addosso e delicato come formula.
Devo dire non so se lo ricomprerei, costa sui 12 euro e non mi ha conquistata in modo particolare.


Capelli cortissimi freschi di taglio, quando ancora riuscivo a tenerli su con la cera bene bene!Mi ero stufata del taglio misto, mezzo lungo mezzo corto, così ho optato per un corto,da una parte rasato e dall'altro un po' più sfumato.
Sulle labbra la combinazione di matita giappa e Matitone Ultra vinyl.
Viene fuori un rosso più scuro e freddo, molto più nelle mie corde.


Mi sono risposata a Trieste(trascrivere il matrimonio estero era più complicato e costoso che rifarlo qui ex-novo), questo qui sopra è il trucco che mi sono fatta quel giorno. Il rossetto è Kat von D everlasting glimmer veil in Televator.
Come lo definisce il marito...UNA BOMBA!


NYX cosmic metals in Electromagnetic sulle labbra, eyeliner sopra l'occhio e una riga di matita Urban decay 24/7 Electric sotto,con un po' di ombretto blu scuro sfumato sull'angolo esterno.


Trucco troppo normale, capelli mosci...chi è questa signora?


Lip art(parole grosse) creata sfumando su una base di eyeliner MAC un po' di blu scuro(angoli esterni) ed illuminante Revolution al centro.


Qua si vede bene la rasata che ho fatto stavolta su entrambe i lati.
Mio marito ha cominciato a puntare al taglio alla soldato Jane, quasi quasi…
Sulle labbra un matitone per occhi della Beauty UK.
I rossetti blu mi piacciono sempre di più!


Kiko glitter shower n.1, davvero bellissimo e super glitteroso, picchettato sopra un eyeliner di spessore epico.Sulle labbra un gloss della serie limitata Star Trek di MAC, Warp speed ahead.


Il mio rossetto inventato mixando il matitone Ultra vinyl con una base di matita verde scura come dicevo sopra, e praticamente l'unica foto decente che ho con un trucco completo realizzato con la palette Essence, l'ho usata tanto ma spesso per trucchi banali che in foto non rendevano granchè.


Fotina cuccona(presa da Instagram) dove si vede il mix di rossetto rosso e matita verde chiaro mat come base.A seconda delle proporzioni viene più rosa ciclamino o corallo, stramesso in tutte le salse! 


E anche per stavolta è tutto!!!
Ancora due mesi di sofferenza e dopo, forse, finalmente, potrò riprendere in mano la mia vita seriamente O.o 
Baci ed alla prossima,Mel.








domenica 1 luglio 2018

Terrore nella casa di carta, Dirk gently ed Ash siamo noi alla Frontiera! E siamo felici... [serie tv primavera/estate]


Bentornati ai miei sproloqui sulle serie tv viste recentemente, stavolta voglio partire con le due che mi sono piaciute di più, entrambe divorate in pochissimo. 


La casa di carta, se mai ce ne fosse stato bisogno, dimostra una volta di più che persino gli spagnoli, in tema di produzioni audiovisive, ci mangiano in testa alla stragrande;prodotta originariamente da una tv spagnola e poi acquistata da Netflix, parla di un gruppo eterogeneo di criminali che organizzano una rapina alla zecca di stato, sequestrando coloro che ci lavorano dentro, in modo da, di fatto, non rubare soldi di nessuno, essendo  che i soldi che intendono sottrarre sono soldi fatti stampare appositamente. Allo stesso modo di Orange is the new black, I personaggi sono umanissimi, vivi, un ottimo lavoro di scrittura rende impossibile non empatizzare con loro, con i loro trascorsi difficili, con le loro miserie piccole e grandi, ed in particolare certi momenti ("l'iniezione di liquidità" di cui parla Salva a Rachel, per esempio)  ti portano a pensare addirittura che, in fondo, non abbiano tutti i torti. Che forse è giusto ribellarsi ad un sistema che, pian pianino, porta i pochi ricchi del mondo ad essere sempre più ricchi, e i non ricchi ad essere sempre più poveri. Noi l'abbiamo guardata in spagnolo e vi consiglio di fare altrettanto, la recitazione originale è molto buona, come anche la regia che tiene un buon ritmo e vivo l'interesse ad ogni episodio.Si parla di una terza e quarta stagione in lavorazione, ma sinceramente dal mio punto di vista si chiude bene così, temo che, per portare avanti un prodotto redditizio, si forzino storia e personaggi, snaturandoli.
Speriamo bene! 

innamoratissima del carismatico Berlino <3


The terror, tratto da un celebre romanzo di Dan Simmons e recensito estensivamente ed egregiamente da Cassidy nel suo La Bara volante(cliccami), ci porta in una situazione ballardiana dove due navi, alla ricerca di un passaggio a nord per le indie, rimangono bloccate fra i ghiacci e, fra la minaccia di un candido mostro e la bestialità degli umani che pian piano emerge,la situazione degenera.
Gli attori sono molto bravi, il ritmo un po' lento ma devo ammettere che non si patisce più di tanto. La fotografia è meravigliosa e malgrado una certa vaga plasticosità di certi set(dei momenti sulla neve gridano STUDIOOO), e una CGI non sempre eccellente(ma poco male perché alla fine il mostro si vede poco e forse anche per questo fa più paura), nel complesso è una serie molto bella che vi consiglio vivamente di non perdere.


Chi ama game of thrones sarà felice di rivedere Mance Ryder ed Edmure Tully, occhio però che anche qui, come in GOT, non mancano attimi truculenti che potrebbero impressionare i più sensibili.

Fra l'altro ci è capitata una cosa divertente, rispetto a questa serie:eravamo in aeroporto aspettando di partire per Los Angeles, e la stavamo guardando sull' I-pad. Alzo gli occhi, e vedo che, sul nostro stesso aereo, c'è un tizio spiccicato ad un personaggio della serie. Faccio a mio marito "guarda che quello è Mr. Hikes! "e lui "ma no Mela è suggestione daiii!" e alla fine ci vado a parlare e... Beh... Era proprio lui!Adam Nagaitis ;)

La faccia di una che si è svegliata alle 3 di mattina per partire per le vacanze
Tanto carino e gentile dal vivo, quanto bastardissimo nella serie XD





Dirk Gently e Frontiera li ho guardati per completismo ed affezione, ma nessuna di queste seconde stagioni mi ha entusiasmato. Per quanto potessi empatizzare con la zoppa bullizzata, e malgrado la simpatia per la vice sceriffo, buffissimo personaggio, la parte fantasy era veramente girata con due soldi, e tutta la serie era un pó spompa, rispetto alla prima molto più vivace ed interessante.Per una volta, come serie non mi dispiace che l'abbiano chiusa...

Finisco a tifare per la villain.Sarà per i bei makeup?
Vi mando di nuovo sulla Bara volante per una bella rece approfondita(di parere opposto al mio,e devo dire che su un paio di cose forse ha ragione...)


Riguardo a Frontiera, neppure il mio adorato Jason Momoa, con sempre troppo poco screen time, è riuscito a farmi appassionare alle storie dei contrabbandieri di pelli Vs gli inglesi ricchi e stronzi nel Canada del 1600, e ne ho un pó le orecchie piene degli accenti superfake che ci propinano certi attori, tipo la locandiera, non credo seguirò la terza stagione, se ci sarà...non mi appassionano gli "intrighi di potere", lo stronzissimo Capitan Frustrazione (come perfettamente soprannominato in questa recensione del blog "gli sbandati",che vi consiglio di leggere)che vuole manipolare la locandiera e si fa girare 3 volte come una calzetta sudata,gli schemi narrativi sono monotoni e il tutto ha un aria un pò fake e a volte caricaturale.Bravi ma basta.



La chiusura di Ash Vs evil dead in casa Lazyfish è stata vissuta come un vero e proprio lutto, poche serie ci hanno fatto tanto ridere e divertire come questa, per noi fan degli slasher anni 80,le avventure di Ashy Slash erano un piacevolissimo appuntamento, e ci pesa dover constatare come i rating non abbiamo premiato un prodotto di qualità come questo. Certo non era una serie per tutti(molte le scene impressionanti e con abbondanza di sangue e turpiloquio), ma mi sembra impossibile che non si sia riuscito a tenerla a galla. Invochiamo tutti Santo Netflix perché faccia un miracolo e la salvi, un pó come ha fatto con Lucifer! 





Ho sentito tanto criticare la seconda stagione di This is us, a me è piaciuta molto e non condivido le opinioni di molti che l'hanno trovata meno intensa ed emozionante della prima. Puntate come quella della morte di Jack, l'incendio, il matrimonio di Kate ... E Kevin che gira il film con Stallone? E gli racconta di quando da piccoli guardavano i suoi film col papà? 

Come può una cosa simile non toccare il cuore di noi 40enni,cresciuti a pane e Rocky Balboa? 
Per non parlare di Randall, sempre più adorabile ❤️
La struttura temporale libera,che alterna alla storia del presente abbondanti sguardi nel passato e nel futuro,è sempre ottimamente gestita.
La terza stagione arriva a settembre. Ed io la aspetto coi fazzoletti in mano!



Di Sense8 è stato pubblicato, su Netflix, un episodione di chiusura, voluto a furor di popolo dai fans, che non potevano accettare che la serie si chiudesse con troppe cose in sospeso,ma sopratutto col rapimento di uno dei personaggi principali.Ora io devo essere onesta:malgrado abbia adorato questa serie con le viscere, affezionandomi a praticamente 3/4 dei personaggi in maniera simile solo a quelli di This is us, questo episodio, oltre ad essere per forza di cose insufficiente(troppa carne al fuoco era stata aggiunta nella seconda serie,come i nuovi cluster,troppe cose vengono chiuse alla "perchè sì"), è anche piuttosto paraculo e fanservice-oso. Però.Peròperò. Dopo che ci siamo sollevati con petizioni, piogge di tweet e quant'altro, che si sia teso a "farci contenti" su certi aspetti, mi pare piuttosto logico. E ne è valsa la pena se non altro per vedere il matrimonio fra Nomi ed Amanita, dove mi sono trovata a versare fiumi di lacrime; Jamie Clayton, già favolosa nel discorso fatto al matrimonio della sorella nella stagione precedente, mi ha commosso da morire, sopratutto quando arriva al punto "vicino a te è l'unico posto dove mi sia mai veramente sentita a casa".

Sarà che mi ricorda qualcuno???
O sono solo una vecchia frignona?.
Beh entrambe le cose XD

E comunque un matrimonio sulla Tour Eiffel è la cosa più 
romantica del mondo!!!

(scusatemi non ho trovato una clip decente coi subbi)


Per ultima vi voglio parlare di una miniserie Syfy vista su Netflix (8 episodi)che si chiama Happy, tratta da una graphic novel, dove l'amico immaginario di una bimba rapita, una specie di miniunicorno blu e rosa, convince uno scalcagnato ex poliziotto alcolista, interpretato da Christopher Meloni, ad aiutarlo a liberarla. Certo i personaggi di contorno sono piuttosto bidimensionali, la trama esilina e, nel complesso, non la chiamerei una serie di quelle imperdibili... ma la coppia Nick-Happy fa faville(per merito soprattutto dell'umano-non me ne volere amico blu!)  e ci sono una serie di sequenze davvero FUORI DI TESTA che non vi posso descrivere, ma che se come noi avete un amore per l'assurdo, adorerete. Ci sono anche dei momenti inquietanti, certo tutto molto all'acqua di rose ma ci sono mafiosi, bambini rapiti e molestati, torture e lobotomie ... non dite che non vi ho avvisato eh!
 Divertente e tutto sommato non male,dategli una chance!

Avete visto qualcuna di queste serie?
Vi sono piaciute?
Cosa state guardando ultimamente???











Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...